Elementor & Gutenberg: due nuovi modi per gestire i contenuti del tuo sito

In questi mesi abbiamo testato e installato due nuovi strumenti per gestire i contenuti sul tuo sito web.

Il primo è Gutenberg, il nuovo editor ufficiale di WordPress, il secondo è Elementor, un vero e proprio “costrutture di pagine”, per generare layout complessi.

Gutenberg

Gutenberg è il risultato di un progetto iniziato 2 anni fa dal team di sviluppo di WordPress. A febbraio è stato rilasciato con la versione 5.0 di WordPress, e a fine anno diventerà l’editor di default del sistema.

La logica è quella che ogni componente (un titolo, una frase, una citazione o un’immagine) rappresenta un “blocco” che ha una sua vita autonoma sulla pagina.

Componenti disponibili

Gutenberg offre di default diversi blocchi standard, con cui comporre gli articoli e le pagine del tuo sito.

Testo

Il più semplice è il paragrafo di testo, che ti permette di inserire… bé, hai capito… un semplice paragrafo di testo 🙂

Titolo

Con il blocco “titolo” puoi invece inserire un’intestazione, sciegliendola fra le diverse opzioni disponibili.

Copertina

La copertina ti permette di inserire facilmente un’immagine con un testo in sovraimpressione

Testo della copertina

Embed

Con questo blocco puoi facilmente inserire video da youtube, post o immagini da Facebook, foto da Instagram e quant’altro, come quello qui sotto:

Tabella

Se hai bisogno di inserire delle tabelle, non c’è più bisogno di mettersi a pasticciare con l’html, ma c’è un blocco apposta che ti permette di gestirle con molta facilità

Tabella Tabella Tabella
Colonna 1 Colonna 2 Colonna 3
Colonna 1 Colonna 1 Colonna 1

Gallerie & Immagini

Con il blocco “galleria” è diventato molto più semplice inserire una galleria fotografica.


Questi sono solo alcuni dei blocchi presenti di default, ma è possibile crearne di nuovi.

Secondo me Gutenberg non è ancora maturo al 100%. L’esperienza di scrittura è, in alcuni casi, ancora un po’ macchinosa, ma ogni mese viene migliorata. Quindi, se vuoi, puoi iniziare a prenderci la mano.

Per non spaventarti troppo con la nuova interfaccia, abbiamo disabilitato Gutenberg di default, ma se ti interessa provarlo, contattaci.

Elementor

Elementor è invece un vero e proprio costruttore di pagine complesse. A differenza di Gutenberg, il contenuto può essere diviso in colonne, e si possono creare delle strutture particolarmente “acrobatiche”.

Quello che rende Elementor particolarmente interessante è la visuale “da frontend”: mentre stai modificando la pagina, puoi vedere esattamente quale sarà il risultato del tuo lavoro, senza dover salvare e controllare ogni volta .

Elementi disponibili

Oltre a immagini, testi e colonne, Elementor mette a disposizione diversi elementi aggiuntivi come:

  • Sezioni con sfondo
  • Accordion / Fisarmonica
  • Tab / Schede
  • Bottoni
  • Box con immagine

A differenza di Gutenberg, Elementor è uno strumento più complesso, con cui costruire landing page articolate. Se Gutenberg può essere attivato con un semplice click, Elementor può richiedere, in alcuni casi, un intervento più profondo sul sito per poterlo usare al pieno delle sue funzionalità.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *