Gli ultimi aggiornamenti del 2015

Finite le feste è il momento di fare il punto sugli aggiornamenti degli ultimi mesi. Non c’è che dire, dopo le vacanze estive gli sviluppatori si sono dati un bel da fare. E noi, tra le nuove versioni di WordPress, i vari temi e i plugin siamo stati molto impegnati.

Vediamo subito più nel dettaglio cosa è cambiato!

WordPress Clifford

wp clifford
In pochi mesi sono arrivate due versioni di WordPress: la prima, la 4.3, ha portato importanti miglioramenti in fatto di sicurezza, in particolare sulla scelta e il cambio delle password. Oltre a fornire una prima chiave di accesso forte, vengono suggeriti i criteri per creare password personalizzate ma sicure.

Ma è sulla versione 4.4 che ci vogliamo soffermare. Si chiama Clifford, in onore del jazzista Clifford Brown e porta miglioramenti decisivi in fatto di connettività e capacità responsive delle immagini. Inoltre, è stato introdotto un nuovo tema di default: Twenty Sixteen.

Il video seguente spiega le principali novità di Clifford:

Il nuovo WordPress ha un approccio migliore nella visualizzazione delle immagini, che ora sono ottimizzate per la visione su qualsiasi dispositivo.

Di questo sono sicura ve ne sarete già accorti. E’ cambiato il modo di inserire i link all’interno dei vostri articoli. Oltre a un approccio più user friendly, la nuova versione permette di vedere istantaneamente l’anteprima dell’URL inserito, sia che si tratti di un video, di una foto o di un articolo. Adesso la modifica dei link è decisamente più facile e veloce.

Andando un po’ più sul tecnico, Clifford integra l’infrastruttura REST API, che semplifica il lavoro degli sviluppatori.

WordPress MultiLingua e SEO

Entrambi gli aggiornamenti hanno apportato soluzioni ai bug precedenti. In particolare, WordPress ML è migliorato in fatto di stabilità, portando alla risoluzione del problema legato alla traduzione delle tassonomie presente nella schermata dell’amministratore.

Per WordPress SEO, i miglioramenti riguardano la pagina di analisi dei dati e la risoluzione dei conflitti creati con altri plugin. Inoltre, è stato aggiunto uno strumento che permette di ricalcolare tutto il punteggio SEO del sito.

Events Manager 5.6

events-manager

Come molti sapranno, Piemonte Eventi è stato trasferito sul portale Langhe.net e per fare questo abbiamo installato Events Manager. Grazie a questo plugin ora la gestione degli eventi è più semplice anche per voi.

Il modulo per caricare le informazioni è stato semplificato e non sarà più necessario inserire i dati dell’organizzatore ogni volta. Inoltre, l’utilizzo dei dati strutturati permette una migliore indicizzazione su Google e sugli altri motori di ricerca.

Infine, il trasferimento su Langhe.net permette al visitatore di conoscere tutte le informazioni utili sulla località nella quale è organizzato l’evento.

Monarch

download-monarch-social-sharing-plugin

E’ il plugin per la condivisione sui social introdotto qualche mese fa, che ottimizza la visualizzazione dei pulsanti di condivisione sia su tablet che su telefoni.

Con la nuova versione sono stati risolti i problemi di conteggio sui follow di Facebook e Linkedin che si presentavano in alcune occasioni. Inoltre, è stata aggiunta la possibilità di azzerare il conteggio e introdotto il supporto API v3 per YouTube.

WooCommerce e WooCommerce MultiLingua

woocommerce_logo

Sono stati risolti i problemi di compatibilità presenti tra i due plugin, l’errore di arrotondamento del totale nel carrello e il malfunzionamento della pubblicazione programmata dei prodotti che presentano almeno una traduzione.

In aggiunta, è ora possibile inserire uno 0 (zero) come quantità presente in magazzino e sono stati migliorati i tempi di caricamento dell’editing della pagina del prodotto grazie all’integrazione con AJAX.

Gravity Forms e PayPal Add-On

logo-gravity-forms
Una tematica sempre importante in tema di invio dei dati è la sicurezza, che con questo aggiornamento viene migliorata ulteriormente. Per quanto riguarda la costruzione dei moduli, il campo ora è stato impostato per contenere numeri fino a 24 e sono stati risolti i problemi presenti su alcune condizioni logiche.

Tra le novità, è stata aggiunta la possibilità di duplicare i campi dei moduli e introdotto il supporto responsive per la selezione delle opzioni sui piccoli schermi.

I temi aggiornati

The Retailer

Tra i vari bug e questioni risolti, è importante menzionare la risoluzione dei problemi relativi alla compatibilità del tema con WooCommerce e i conflitti con Mail Chimp, la sistemazione dell’icona del carrello che non era responsive e la visualizzazione delle pagine sui display retina.

Tra le novità, sono state introdotte nuove impostazioni di pagina (come la possibilità di non mostrare l’header e il footer) ed è stato aggiunto l’editor su front-end per Visual Composer.

Enfold

In questo caso le modifiche apportate riguardano i bug sulle categorie, che non permettevano di selezionare gli elementi dei listati in modo appropriato, i problemi di stile e di layout, presenti soprattutto in caso di personalizzazione del tema, e l’utilizzo delle lightbox, che non funzionavano in modo ottimale.

Striking R

I miglioramenti di Striking riguardano le funzioni di salvataggio automatico dei custom post type quando WPML è attivo, la correzione di alcuni problemi di stile presente nei listati degli articoli e il miglioramenti degli shortcode presenti.

Per quanto riguarda l’utilizzo di WooCommerce, è stato ottimizzata la visualizzazione del titolo nella pagina del singolo prodotto e l’auto resizing dell’immagine al passaggio del mouse.

Canvas

Alcune piccole correzioni per questo tema: sono stati rimossi i costruttori deprecati per i widget di WordPress, aggiornati i link non funzionanti nelle sezioni Subscribe & Connect e sistemati alcuni problemi relativi agli shortcode.

Legenda

L’ultima versione di Legenda aggiunge la compatibilità con WooCommerce, risolve diversi bug relativi ai css, ai dati strutturati e all’utilizzo dei filtri di categoria nel back-end, migliora la sidebar presente sulla pagina del prodotto singolo e le impostazioni delle opzioni full-width.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *