WordPress

Abbiamo più volte scritto e detto che i siti ospitati da Langhe.Net sono “fatti in WordPress”.

Ma che cos’è esattamente WordPress?

WordPress è un CMS opensource.

Cosa vuol dire CMS?

CMS sta per Content Management System, ovvero Sistema di Gestione dei Contenuti.

Un CMS permette di costruire un sito dinamico, anche molto grande, completo di pagine, articoli, menù di navigazione ecc. senza che l’utente debba conoscere il linguaggio HTML o PHP.

Il lavoro in un CMS avviene solitamente nel backend, l’interfaccia amministrativa, mentre invece il visitatore utilizza principalmente la parte pubblica o frontend.

Uno dei più consistenti vantaggi conseguenti all’uso di un CMS nella realizzazione del proprio sito è la separazione dei contenuti, che risiedono in un database, dal modo in cui questi vengono visualizzati: se vuoi cambiare l’aspetto del tuo sito, non è necessario ricostruirlo da zero, ma basta cambiarne il foglio di stile, operazione che non va ad incidere sui contenuti che già sono stati caricati.

Un altro vantaggio importante è l’identificazione degli utenti nel backend, che permette di avere un controllo molto esteso su chi può fare cosa nel tuo sito.

WordPress ha 5 livelli di utenza:

  1. Sottoscrittore: può liberamente pubblicare i commenti.
  2. Contributore: può scrivere degli articoli, che devono essere rivisti e pubblicati da un editore.
  3. Autore: può liberamente scrivere e pubblicare gli articoli, può moderare i commenti.
  4. Editore: può scrivere articoli e pagine, può pubblicare gli articoli di un Contributore, può creare nuove categorie e può modificare i contenuti scritti da altri, nonché moderare i commenti.
  5. Amministratore: ha le stesse prerogative dell’Editore, ma ha accesso anche alla parte amministrativa del sito: può modificare i menù, cambiare i widget delle barre laterali, cambiare il logo del sito ecc.

Per chi ha il sito in multilingua esiste anche un sesto tipo di utenza, il Traduttore, che può solo tradurre i contenuti esistenti in lingua originale ad un altra lingua selezionata dall’amministratore.

OpenSource

Molte volte si confonde il termine OpenSource (sorgente libera) con GRATUITO.

In realtà non è così. Il software OpenSource è software libero nel senso che il codice con cui è scritto è aperto, consultabile, modificabile e ridistribuibile da tutti. Ogni tanto si può pagare per averne accesso la prima volta, in alcuni casi si paga il supporto, in altri casi l’accesso è totalmente gratuito.

L’applicativo base di WordPress è totalmente gratuito e scaricabile da wordpress.org, e il suo servizio di supporto è offerto attraverso dei gruppi di discussione aperti a tutti.

Alcuni componenti aggiuntivi (Plugin), che permettono di espandere le funzionalità di WordPress, attualmente in uso sulla piattaforma di Langhe.net sono invece a pagamento (pur sempre rimanendo OpenSource).

Appoggiarsi ad un software opensource ha molti vantaggi

Il lavoro di programmazione è portato avanti da molte persone, ne risulta quindi uno sviluppo molto rapido, che permette di stare al passo con l’innovazione tecnologica.

Se infatti la squadra di programmatori che lavora a tempo pieno su WordPress è retribuita dalla WordPress Foundation, sono migliaia le persone che contribuiscono con il loro codice a migliorare il progetto su base volontaria e gratuita.

Nonostante lo sviluppo estremamente veloce, i costi sono ridotti poiché gli stessi vengono distribuiti su un elevato numero di soggetti.

WordPress Multisite

Langhe.net è creato tramite WordPress in versione Multisite, ovvero una versione che permette di gestire più siti contemporaneamente, attraverso una sola installazione.

Questo permette di abbattere ulteriormente i costi di gestione, in quanto tutto il lavoro di manutenzione (aggiornamenti, correzione dei bug ecc.) viene svolto una volta sola per tutti i siti del network.

1 commento

Trackbacks & Pingbacks

  1. […] fa abbiamo aggiornato la nostra piattaforma tecnologica di Langhe.net alla nuova versione di WordPress 3.3, chiamata “Sonny” in onore del grande sassofonista jazz Sonny […]

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *