Non è un Gioco per Ragazzi

Molto spesso, quando parlo di Social Network come strumento di marketing, mi vedo ritornare un sorriso compassionevole: “i social network sono dei giochini per i ragazzini”.

Eppure mi sembra che sia sotto gli occhi di tutti: i Social Network stanno diventando il più diffuso mezzo di comunicazione mondiale.

Lo abbiamo visto un anno fa, quando la notizia della “Primavera Araba” è dilagata sulle prime pagine dei giornali di tutto il mondo.

Le popolazioni di nove paesi africani e mediorientali si sono sollevate contro i propri governanti: la protesta veniva organizzata in rete, su twitter e su facebook, dove i manifestanti si scambiavano informazioni, organizzavano picchetti e raduni di piazza.

Non stiamo parlando di ragazzini che si scambiano le foto dell’ultima serata al pub, ma di eventi che hanno causato migliaia di morti e di feriti, che hanno messo in fuga alcuni capi di stato, che hanno provocato un intervento militare NATO e un paio di risoluzioni dell’ONU.

Eventi che insomma hanno cambiato la Storia.

I Social Network non sono un gioco per ragazzini

O meglio, non sono soltanto quello.

Se da una parte essi stanno infatti prendendo il posto di alcuni dei media tradizionali, il fatto ancora più importante è che stanno creando un nuovo tipo di comunicazione fra le persone.

Cose che prima si potevano comunicare solo attraverso un incontro vero e proprio ora si possono condividere in pochi secondi senza limiti di tempo e di spazio, stravolgendo così il modo in cui le persone si parlano ed interagiscono fra di loro.

Proprio per questo è necessario, per un’azienda, specialmente se di piccole dimensioni, curare la propria presenza in questi luoghi: perché stanno diventando i luoghi in cui si tiene gran parte della nostra comunicazione quotidiana.

Origliare

La vendita non è solo una conversazione fra venditore e compratore, ma molto spesso una conversazione fra chi ha già comprato e chi deve ancora comprare.

Oggi, grazie ai social media, il secondo tipo di conversazione si è moltiplicata esponenzialmente.

I consumatori si parlano, scrivono recensioni e le pubblicano sui blog, scrivono articoli che vengono poi ripresi su Twitter, Facebook, StumbleUpon e centinaia di altri servizi.

Essere presente sui social network ti da la possibilità di ascoltare come la gente parla dei tuoi prodotti, nel bene e nel male.

Piccole Azioni

Sono molte le aziende (anche di grandi dimensioni) che hanno imparato a sfruttare queste conversazioni a proprio vantaggio.

Compagnie come  Southwest Airlines o Comcast (giusto per citare due fra i casi più famosi) usano i Social Network per controllare che cosa i clienti dicono di loro, e sono pronte ad intervenire nel caso qualcuno si lamenti o sia insoddisfatto, aiutandolo quando possibile a risolvere il problema, o anche chiedendo scusa quando necessario.

Questo modo di fare, totalmente trasparente, ha delle notevoli ripercussioni sul pubblico, poiché consente di “bloccare” una potenziale brutta notizia sul nascere ed al tempo stesso riflette un’immagine aziendale molto positiva (letteralmente: non se ne infischiano) e molto umana.

Queste piccole azioni, oltre a costare poco, possono rivelarsi più efficaci di una faraonica campagna di marketing tradizionale, in quanto il web sociale è virale per antonomasia, e il passaparola si diffonde a velocità impressionante.

Creare delle Connessioni

L’opportunità di dialogare con i tuoi clienti (o potenziali tali) ti offre un’occasione unica: smettere di “provare a vendere” e iniziare a creare delle connessioni reali e durature.

La sostanziale differenza è una questione di fiducia: quando la pubblicità è troppo battente e invadente pone il consumatore in una posizione difensiva e di sfiducia: non posso fidarmi perché stanno cercando di vendermi qualcosa.

D’altra parte un’attiva presenza sui Social Network, sia a livello personale che a livello aziendale, ti permette di creare un rapporto più disteso con le persone, un rapporto che diventa un legame duraturo se coltivato in maniera corretta.

Amplificare il tuo Messaggio

Se ti sei impegnato a produrre dei contenuti rilevanti ed interessanti relativamente al tuo settore commerciale, i Social Network sono il luogo ideale per diffondere la tua voce.

Attenzione però: essi non sono un’alternativa al sito, ma uno strumento per aumentarne la portata.

Sono uno strumento per poter selezionare un certo tipo di utenza (il tuo target) e poi, se possibile, riuscire a convertire questa base di utenti in clienti.

Alla fine della fiera infatti, siamo qui per vendere dei prodotti o dei servizi, e questo lo puoi fare solo attraverso il tuo sito, via mail o per telefono.

In Conclusione

I Social Network possono darti un’esposizione mediatica molto elevata, esposizione che solo vent’anni fa sarebbe costata qualche milionata di euro in campagne pubblicitarie di vario tipo.

Attraverso il loro uso potrai dare alla tua azienda un volto più umano e sarai in grado di stabilire delle relazioni durature con i tuoi clienti.

Nonostante tutto quanto scritto sopra l’argomento è molto complesso, e non c’è modo di sviscerarlo completamente in un solo articolo e spero avremo tempo di approfondirlo in futuro.

In un prossimo articolo le istruzioni su come utilizzare i nostri profili attivi sui social network per promuovere i contenuti dei vostri siti internet e delle vostre offerte commerciali

2 commenti

Trackbacks & Pingbacks

  1. […] dato una rinfrescata ai bottoni per la condivisione sui social network. Ora ci sono diverse opzioni di visualizzazione (fra cui anche la barra “galleggiante” […]

  2. […] social network possono essere un’arma potentissima nel tuo arsenale pubblicitario, a patto che vengano usati nel modo […]

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *